.
ELISA ZADI
Prima Viola

.

 

“Mangia la prima viola che vedi”, “esprimi un desiderio” diceva la nonna. Forse per buon auspicio nei confronti di una nuova stagione ma sicuramente, compiendo tale gesto, fra noi e il fiore mangiato avviene una sorta di strana metamorfosi:  incorporando il fiore diventiamo una cosa sola, un’altra cosa, la stessa cosa altra. Il corpo umano e il fiore si uniscono partecipando simbolicamente al miracolo della primavera. “Prima Viola” vuole rinnovare questa memoria popolare e creare una sorta di rituale interattivo-partecipativo in cui la gestualità diventa iniziatica e propiziatoria.

.

 

Bosco d’Arte Gianni bandinelli, 25 Aprile 2017, Greve in Chianti (FI)

ph Marco Palamidessi e Giovanna Sparapani

 

 

 

 

 

 

.

 

 

 

logo
Copyright © 2010 Elisa Zadi All rights reserved.
Tutti i diritti Riservati - E' vietata la riproduzione, anche parziale, di testi e immagini.
Powered by Gellus Soluzioni